Domenica 20 Ottobre la beatificazione di Paolo VI sarà presente anche il Papa emerito Joseph Ratzinger  alla messa di beatificazione di Giovanni Battista Montini. Oltre al Papa emerito, nominato arcivescovo nel 1977 proprio da Paolo VI, ci saranno due cardinali creati da Montini, Paulo Evaristo Arns e William Wakefield Baum.

 Ecco tutti i dettagli.

Leggi tutto...

Tornano visibili al pubblico - ampliati, riallestiti e musealizzati con passerelle e apparati didattici multimediali - gli scavi archeologici di epoca romana che si estendevano sotto l'intero colle Vaticano. Con il nuovo anno sarà possibile passeggiare nel sepolcreto, accompagnati da una nostra esperta guida ufficiale, tra piccoli mausolei, sarcofagi finemente scolpiti, statue, stucchi, mosaici, affreschi e bassorilievi con epigrafi che raccontano le vite di coloro che riposano sulle pendici dell'antica collina.

 

Leggi tutto...

Emendamento della Di Giorgi e altri per incentivare l’arte e l’economia dei locali. “La musica dal vivo, con un massimo di 200 partecipanti, può essere eseguita senza più particolari licenze, ma con una semplice segnalazione ad uno sportello del proprio Comune”. E’ il testo di un emendamento al decreto del “Fare” presentato dalla Commissione cultura di Palazzo Madama, presieduta da Andrea Marcucci e firmato dai componenti Pd della stessa commissione, Rosa Maria Di Giorgi, Josefa Idem, Francesca Puglisi, Corradino Mineo, Walter Tocci e Claudio Martini.

Leggi tutto...

 

Nel Volto sfigurato della Sindone vediamo la sofferenza dei più deboli e ci immergiamo nel silenzio dell’amore. E’ quanto afferma Papa Francesco in un videomessaggio in occasione dell’Ostensione straordinaria della Sindone di Torino, trasmessa in mondo visione da Rai Uno. L’evento si colloca nell’ambito dell’Anno della Fede voluto da Benedetto XVI. Nel videomessaggio, il Papa ringrazia il Signore per gli strumenti di comunicazione che oggi offrono questa possibilità di venerazione.

 

Leggi tutto...

Il cardinale Jorge Mario Bergoglio è dunque il nuovo Pontefice con il nome di Francesco: 76 anni, arcivescovo di Buenos Aires, è il primo Papa gesuita e il primo Papa proveniente dall’America Latina. Il motto episcopale del nuovo Papa è la frase latina Miserando atque eligendo, che descrive l'atteggiamento di Gesù verso il pubblicano peccatore che “guardò con misericordia e lo scelse”. Lo stemma, oltre a riportare il motto, ha al centro, su campo blu, il monogramma di Cristo, presentato nella tipica forma grafica dei gesuiti. Appaiono, inoltre, una stella e un grappolo d’uva. 

Leggi tutto...

tiziano_quirinaleIl Concerto e la Bella di Palazzo Pitti, la Flora degli Uffizi, la Pala Gozzi di Ancona, la Danaedi Capodimonte, il Carlo V con il canel'Autoritratto del Prado o lo Scorticamento di Marsiadi Kromeriz sono solo alcune delle opere più conosciute di Tiziano (Pieve di Cadore 1485 circa - Venezia 1576) che saranno esposte alle Scuderie del Quirinale. Una mostra concepita per concludere idealmente l'ampio progetto di rilettura della pittura veneziana e di riflessione sul ruolo cardine che essa avuto nel rinnovamento della cultura italiana ed europea. Un percorso che le Scuderie del Quirinale hanno sviluppato analizzando l'opera dei protagonisti della rivoluzione pittorica moderna - da Antonello da Messina a Giovanni Bellini, da Lorenzo Lotto a Tintoretto -  di cui Tiziano è testimonianza finale e altissima quale artista europeo per eccellenza.

Leggi tutto...

spalle_papa_Ratzinger

Una notizia clamorosa. Il Papa Benedetto XVI lascerà il Pontificato dal 28 febbraio.  Lo ha scritto l'agenzia Ansa sostenendo che il Papa lo ha annunciato personalmente, in latino, durante il concistoro per la canonizzazione dei martiri di Otranto. Dunque ancora pochi giorni per il Pontificato. Si trattava di una delle ipotesi che erano circolate un anno fa. Non ci credeva nessuno che il Papa potesse lasciare il Pontificato. 

 Questa la dichiarazione del Papa la mattina di Lunedì 11 febbraio 2013 durante il Concistoro per tre canonizzazioni:

Leggi tutto...

tizianoTiziano Vecellio (Pieve di Cadore, 1480/1485 –Venezia, 27 agosto 1576) è stato un pittoreitaliano, cittadino della Repubblica di Venezia.

Artista innovatore e poliedrico, maestro con Giorgione del colore tonale, Tiziano Vecellio fu uno dei pochi pittori italiani titolari di una vera e propria azienda, accorto imprenditore della bottega oltre che della sua personale produzione, direttamente a contatto con i potenti dell'epoca, suoi maggiori committenti. Il rinnovamento della pittura di cui fu autore, si basò, in alternativa al michelangiolesco «primato del disegno», sull'uso personalissimo del colore. Tiziano usò la forza espressiva del colore materico e poi, entrando nella piena maturità, abbandonò la spazialità bilanciata, il carattere solare e fastoso del colore del Rinascimento, assumendo il dinamismo proprio del manierismoe giocando con libertà nelle variazioni cromatiche in cui il colore era reso "più duttile, più sensibile agli effetti della luce".

Leggi tutto...

Abbiamo 116 visitatori e nessun utente online